Funzionamento e applicazioni degli eiettori

By | 2018-11-29T17:31:43+00:00 novembre 29th, 2018|Industria Chimica|

L’eiettore è una macchina senza organi di movimento e può essere utilizzato come compressore e come pompa per ottenere un innalzamento della pressione di uno specifico fluido mediante l’alimentazione di un altro fluido (motore), di natura uguale o diversa.

L’eiettore viene anche chiamato eduttore, pompa a diffusione, pompa a getto, con termini che indicano quante possono essere le applicazioni alle quali il dispositivo può essere destinato.

Funzionamento di base dell’eiettore

L’eiettore è una speciale pompa che sfrutta l’effetto Venturi – particolare caso derivante dal principio di Bernoulli – prodotto da un ugello convergente – divergente per convertire l’energia data da un fluido motore ad elevata pressione in un aumento di velocità dello stesso.

Ciò crea una zona di depressione che trascina il fluido aspirato presente a pressione inferiore rispetto a quella del fluido motore. Sorpassata la zona della gola dell’eiettore, il fluido miscelato tende ad espandersi e la sua velocità si riduce, comportando un aumento della pressione della miscela: si converte quindi l’energia cinetica, dovuta alla velocità del fluido, in energia dovuta all’aumento della pressione in accordo con il principio di Bernoulli.

eiettori in plastica

Tipologie di eiettori

La versatilità degli eiettori ne permette l’utilizzo in un ampio campo di applicazioni e in vari settori:

  • eiettori usati per la refrigerazione dei cibi vengono impiegati accanto ai sistemi frigoriferi tradizionali;
  • eiettori per il pompaggio dell’acqua e del vapore sono utilizzati nei sistemi di emergenza delle centrali nucleari per garantire il raffreddamento del nocciolo anche in situazioni di emergenza;
  • speciali eiettori sono impiegati anche nell’industria chimica per il pompaggio di sostanze pericolose;
  • nel 2005 Bartosiewicz et al. hanno menzionato l’utilizzo degli eiettori nei sistemi di propulsione aeronautica per l’aumento della spinta e la diminuzione della temperatura dei gas di scarico;
  • è segnalato l’utilizzo di eiettori multi – stadio per simulare l’altitudine aerospaziale tramite la riduzione della pressione nelle camere in cui si testano gli equipaggiamenti

Gli eiettori solitamente ricoprono il ruolo di:

  • pompa a vuoto o compressori di gas: il fluido motore in tal caso è solitamente vapore d’acqua, ma nelle piccole installazioni si utilizzano anche aria compressa o acqua;
  • pompa per fluidi: solitamente il fluido motore e quello aspirato sono di natura diversa e gli eiettori permettono di ottenere una miscelazione dei fluidi stessi.

Informazioni sull’autore